Rimini, lo dici e sorridi!

Le spiagge libere pronte per l’estate

Distanziamento, steward e informazione capillare per una stagione in sicurezza

Grandi spazi per i bagnanti, assistenti di spiaggia e un’informazione capillare e attenta. La spiaggia libera si organizza per un’altra estate in sicurezza riproponendo il modello che già nel 2020 ha consentito a migliaia di turisti e di riminesi di godere delle diverse zone dell’arenile a libero accesso presenti lungo la nostra costa.

Non ci saranno restrizioni di accesso, ogni bagnante potrà posizionare il proprio ombrellone almeno a 5 metri di distanza dai vicini, mentre fra lettini, sdrai e teli dovrà essere garantita la distanza di almeno 1,50 metri. Si potrà derogare a queste misure se si è insieme al proprio nucleo familiare o alle persone con cui si condivide la stanza o l’abitazione. Inoltre nelle spiagge libere più ampie – come piazzale Boscovich e colonia Bolognese – dal 29 maggio saranno presenti gli steward incaricati di fornire assistenza, informazioni e favorire il corretto accesso della spiaggia nel rispetto delle regole.

In tutte le spiagge libere ci sarà  una cartellonistica bilingue che riassumerà i comportamenti che i bagnanti saranno chiamati ad osservare (distanziamento interpersonale, divieto di assembramento, disposizioni igieniche) mentre il Comune provvederà alla pulizia quotidiana e all’igienizzazione.

I giochi da spiaggia e le attività sportive sono consentite mantenendo il distanziamento interpersonale, necessario anche sulla battigia, dove sarà vietato stazionare per evitare gli assembramenti.

La scorsa stagione ha dimostrato come sia possibile vivere il mare in sicurezza, potendo contare anche sullo spirito di collaborazione dei bagnanti che ormai hanno fatte proprie le regole di comportamento necessarie per garantire a tutti un’esperienza in spiaggia sicura e tranquilla.